Ethan S.p.A. - News

L'ambiente al primo posto


Un gruppo di società con personale multietnico in cui si parlano ben 20 lingue. É questa una delle istantanee ottenuta dallo screening del personale impiegato presso le aziende partecipate dal gruppo Ethan, operative sul mercato dell’Ambiente e dell’Economia Circolare. Si tratta di 8 aziende di cui 4 gestiscono 5 impianti di smaltimento rifiuti e produzione di Materia Prima Seconda (MPS) - Ecorex a Monselice (PD), Elite Ambiente a Brendola e Grisignano (VI), Execo a Teolo (PD), Euro Veneta a Sona (VR) -  Emme Trasporti è l’azienda dedicata alla logistica, Eco - Management allo sviluppo di software, mentre Ego Italy si occupa di organizzare eventi (feste, cerimonie, meeting). 


Ethan S. p. A., la società capogruppo, ha il ruolo di holding economico-finanziaria che eroga non solo servizi amministrativi, di comunicazione e marketing, in favore delle partecipate, ma è preposta in particolare ad acquisizioni di aziende sia che nel caso che operino con solida e stabile redditività, sia nel caso di società in fase di ristrutturazione al fine di rilanciarle all’interno della strategia di crescita del gruppo. 


Un’attività, quella di Ethan, iniziata nel 2007, come punto di raccordo, di sintesi e direzione delle società collegate, che nel 2018 ha sviluppato un fatturato complessivo di € 16,9. Un dato tendente alla crescita stando ai risultati parziali del primo semestre 2019, che ha portato le aziende del gruppo ad aumentare i volumi e assumere nuovo personale. A oggi il personale dipendente delle aziende del Gruppo Ethan è di 85 persone in cui non si riscontra solo una connotazione multietnica, ma anche un progressivo aumento del personale in possesso di una laurea, che ammonta al 32% del totale.


Fra i fatti che non si traducono nei numeri dei bilanci e delle statistiche, c’è da rimarcare il ruolo di propulsori che i professionisti delle aziende parte del gruppo Ethan hanno avuto nella costituzione della Rete d’Impresa Green Tech Italy, nucleo fondatore poi di Veneto Green Cluster, Rete Innovativa Regionale, riconosciuta dalla Regione Veneto, con focus sull’Economia Circolare con cui collaborano, oltre ad altre aziende, anche Centri di Ricerca e le Università di Padova, Venezia e Verona.


Veneto Green Cluster si è impegnata nel progetto SARR (Sistema Avanzato di Recupero dei Rifiuti) che si articola in 5 micro progetti in piena fase di attuazione riguardo la possibilità di recuperare risorse dai rifiuti e, in particolare:


  • Impiego di scarti di acciaierie in edilizia;
  • Recupero del FORSU in amianto integrato biogas-alghe;
  • Recupero delle plastiche eterogenee per la produzione di asfalti modificati;
  • Recupero del cartongesso con prodotti espandenti per la realizzazione di isolanti termici in edilizia;
  • Recupero di molecole bio attive da scarti di frutta.








    Postato in:
  • Ambiente
  • News